Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa de la Concepción (Los Descalzos)

528
1

Considerata come uno degli edifici barocchi più importanti della provincia di Siviglia e gioiello del barocco di Écija, la chiesa della Limpia Concepción de Nuestra Señora (Los Descalzos, in italiano gli Scalzi) deve il suo attuale stato all’intervento di riabilitazione e restauro realizzato nell’ambito del programma Andalusia Barocca della Junta de Andalucía, dal 2006 al 2009, dopo essere rimasta chiusa per 30 anni.

Il tempio, la cui costruzione iniziò verso il 1601, subì la distruzione di una parte nel 1612 a causa di un fulmine e venne inaugurato nel 1614; a pianta a croce latina con una sola navata, crociera, cappelle laterali, coro alto ai piedi e presbiterio con abside piatta, dopo la quale si trova la sacrestia. L’unica navata presenta volta a botte lunettata e cupola semisferica su pennacchi nella crociera.

Nel XVIII secolo vennero realizzate numerose trasformazioni e aggiunte, venne costruito il portale, in stile molto classico e sobrio, i graffiti della pareti esterne e si iniziò la ricca decorazione di stucchi policromati e dorati e di affreschi all’interno della chiesa, questi ultimi nell’insieme con tematica legata alla rappresentazione di santi carmelitani, così come con gli anagrammi dell’ordine, il tutto mescolato con elementi vegetali, rocaille e figure antropomorfe. 

Oltre alla ricchezza della decorazione dei paramenti interni, c’è da segnalare la preziosa collezione di beni mobili presenti nel tempio, tali come il retablo maggiore, la collezione di piccoli retabli delle cappelle, l’organo, la falegnameria mudéjar, la cancellata e le grate in legno, o il corredo liturgico.  

Il terremoto del 1755 colpì gravemente l'antico campanile dando avvio ai lavori di costruzione dell’attuale torre che si eleva sulla parete della chiesa sul lato dell'epistola.

Il restauro realizzato nel tempio ha ottenuto, tra gli altri, il premio dell’Unione Europea «European Price for Cultura Heritage. Europa Nostra Awards», nel 2010, nella categoria di ‘Conservazione’.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.