Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Nostra Signora dei Rimedi

81
2

Quello che in origine era un piccolo santuario dedicato alla Veracruz e che più tardi, dopo la decadenza alla fine del XVI e all’inizio del XVII secolo, serviva come alloggio per i soldati di passaggio, è ora una delle chiese barocche più rappresentative della provincia.

Questo gioiello architettonico, catalogato come Patrimonio Storico Andaluso, è composto da una navata con volta a botte ribassata, archi doppi e lunette, con cinque cappelle laterali, presbiterio, piccola cappella a struttura ottagonale e muri rivestiti in marmo rosso e nero. Alla sinistra del tempio si trova un piccolo giardino, forse costruito sopra un edificio in stile moresco. La chiesa è stata oggetto di varie ristrutturazioni sin dalla sua costruzione nel XVI secolo: l’ultima si è conclusa nel 1999.

All’interno dell’edificio spiccano varie opere come le pale d’altare realizzate dalla Scuola di Antequera, nel XVIII secolo, la cappella della titolare, la pala dell’altare maggiore, della Scuola di Ecija, varie sculture lignee dei secoli XVI-XVII, una casula del XVI un’altra del XVIII secolo.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.