Écija Iglesia de los Descalzos

Siviglia, bella e diversa

Il Museo delle Arti e Costumi Popolari di Siviglia, creato nel 1972 in un museo dedicato al patrimonio etnologico andaluso, sia materiale che immateriale. Nelle sue sale sono esposti suppellettili e utensili che documentano usi, costumi, conoscenze e stile di vita tipici della cultura tradizionale della zona.

La Casa de la Sierra, sede dell’ufficio turismo municipale e dello stesso Museo Etnologico, è un edificio emblematico di Castilblanco de los Arroyos, costruito nel 1923 da Rafael Amorín Lazo, che apparteneva a una famiglia benestante dell'epoca.

La Tenuta denominata Hacienda la Fuenlonguilla, si trova a mezzo chilometro dal paese lungo la statale (SE-457). Risalenete al 1858, era utilizzata per attività agricole e zootecniche; oggigiorno se ne conserva il frantoio, ancora in perfette condizioni, così come il resto del complesso.

Il Museo Etnologico di Osuna si trova presso il Palazzo dei Fratelli Arjona y Cubas, edificio del XVIII secolo che accolse la Camera dell’Agricoltura Locale per buona parte del secolo scorso.

Il Museo della Calce si trova nel cuore della zona denominata villaggio di "Las Caleras de la Sierra", a Morón de la Frontera.
Il villaggio è iscritto nel Catalogo Generale del Patrimonio Storico Andaluso come Bene di Interesse Culturale, con la tipologia di luogo di interesse etnologico.