Romerías

Siviglia ti fa innamorare

Antica caserma di cavalleria. La sua edificazione fu ordinata dal Capitolo. I lavori iniziarono nel 1577, durante il regno di Filippo II, come testimonia l'iscrizione sull'architrave della sua sobria porta.

Palazzo Mañara è un palazzo residenziale dallo stile fondamentalmente rinascimentale. Nel palazzo nacque l'illustre filantropo Miguel de Mañara, promotore e benefattore della confraternita Hermandad y Hospital de la Caridad. È situato nel centro di quello che fu una moschea o un antico ghetto di Siviglia che includeva il settore compreso tra l'Alcazár e le vicinanze della porta di Carmona.

Antico edificio religioso che, per le sue caratteristiche costruttive, è databile agli ultimi decenni del XV secolo. La sua tipologia originaria è però semi nascosta a causa delle trasformazioni a cui è stato sottoposto nel corso del XVIII secolo e delle successive modifiche apportate alla fine degli anni ‘70 del secolo scorso.

I lavori di costruzione dell'eremo iniziarono verso il 1732. Nel 1746 l’edificio disponeva già di tetto ed era stato consacrato, per cui vi si celebravano le messe. Verso la fine del 1749 vennero conclusi i lavori di finitura di un campanile a vela che venne dotato di due campane, note anticamente come "la gorda" (lett. la grassa) e "la chica" (lett. la piccola).

Sulla strada López de Ayala è situato l'Hospital de los Milagros, noto anche come "hospitalito" (lett. ospedaletto).

Si trova nel sito dell’antico Ospedale della Misericordia. Si tratta di un piccolo edificio a pianta rettangolare con due sezioni separate da un arco a sesto acuto. La costruzione ha un unico portale all’esterno, è aperta nella parete dell’Epistola, nella parte inferiore; appare incorniciata da un alfiz e sormontata da un cornicione sporgente.

È una piccola chiesa moresca come quelle che troviamo abitualmente nella Sierra, costituita da una sola navata con arcate trasversali e cappella maggiore indipendente, coperta da una semi-cupola sormontata da una lanterna, prodotto degli interventi in epoca barocca.