Écija Iglesia de los Descalzos

Siviglia, bella e diversa

La Biennale del Flamenco di Siviglia ebbe inizio nel 1980 e da trent’anni a questa parte ha acquisito grande importanza, con la partecipazione dei migliori musicisti e ballerini di flamenco. La manifestazione dura circa 30 giorni e coinvolge varie sedi della città, da teatri a stabilimenti più piccoli.

Si celebra ogni anno a luglio, e riunisce cantaores, chitarristi e bailaores rinomati e di prestigio. Lebrija è la culla dell'arte flamenca, dove sono nati cantaores famosi come Juan Peá “El Lebrijano”, che hanno contribuito al patrimonio artistico di questa città.

Il Festival di Flamenco "La Yerbabuena", fu fondato da Juan Bernabé Britto, Juan Peña "El Lebrijano", Miguel Acal e Pedro de Miguel Hermida, fan, artisti e amanti di quest'arte universale, con l'obiettivo di nobilitare il flamenco e diffonderlo come la più genuina espressione culturale artistica del popolo andaluso.

È uno dei festival di flamenco più rinomati della provincia. La Noche Flamenca si celebra da due edizioni nel teatro di Écija. Per potenziare davvero la cultura flamenca come marchio d’identità si preferisce investire sulla qualità piuttosto che sulla quantità delle esibizioni. Alla Noche Flamenca di Écija collaborano volontariamente tutti i gruppi flamenchi del comune.

Nella serie di festival flamenchi della nostra geografia, il Festival di Cante Jondo “Antonio Mairena” è, ad oggi, uno dei punti di riferimento fondamentali per appassionati, artisti, critici e stampa specializzata. Mairena chiude in bellezza la stagione estiva del cante.

Il Festival e Concorso di Cante Jondo ‘Antonio Mairena’, è dichiarato festa d’interesse turistico.

Festival organizzato dal gruppo “Curro de Utrera”. Costituito nel 1984, unico gruppo flamenco ancora esistente, dopo venticinque anni, nella stessa sede. In questi anni ha organizzato il suo Festival Flamenco, nel quale viene imposta l’insegna d’oro del Gruppo a persone rilevanti nel mondo del flamenco o di qualsiasi altra arte, con la condizione, fino ad oggi, di essere di Utrera.

L’ultimo sabato del mese di giugno, gli appassionati di flamenco hanno un appuntamento a Utrera con il più longevo festival estivo della Spagna, “El Potaje Gitano”, la cui creazione risale al 1957. Da allora, la confraternita dei Gitanos di Utrera ha reso omaggio, anno dopo anno, a rilevanti figure di quest’arte (Caracol, Mairena, Camarón, Fernanda y Bernarda, Lebrijano...).