Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Ponte Isabel II (Ponte di Triana)

582
0

Il motivo per cui il ponte reca il nome della Regina di Spagna Isabella II si deve alla costruzione avvenuta sotto il suo regno; venne inaugurato nel febbraio 1852. Gli ingegneri francesi Steinacher e Bernadet ebbero l'incarico di trasformare in realtà il progetto, prendendo come modello un ponte di Parigi non più esistente, denominato Carrousel.

Questo ponte, popolarmente noto come Ponte di Triana ha un significato che va al di là della pura struttura architettonica. Fu fonte di ispirazione per molti artisti di varie arti e nesso tra il quartiere più popolare della città e il suo centro storico.

Vennero utilizzati principalmente pietra e ferro ed è considerato il ponte più antico della Spagna realizzato con questo materiale. Fu anche il primo ad attraversare il Guadalquivir. Un’altra curiosità è che poggia sui resti del vecchio Castello di San Jorge ed era destinato a sostituire il Puente de Barcas.

I Romani scartarono l'idea di unire le due sponde mediante la costruzione di un ponte stabile. Gli arabi optarono per la soluzione di un ponte di tipo non permanente e così nel 1171, sotto il governo del califfo almohade Abu Yacub Yusuf, venne costruito il cosiddetto ponte di barche, composto di tredici barche ancorate con catene su cui poggiavano robusti tavoloni in legno. 

Siccome a partire dal 1901 in città cominciò a circolare il tram elettrico che avrebbe dovuto attraversare il ponte, si rese necessario un rinforzo. Durante i lavori vennero allestiti due grandi marciapiedi e piste ciclabili; nel 1976 venne dichiarato Monumento Storico Nazionale allo scopo di tutelarne la conservazione.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.