Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Santuario di Santa Ana

318
2

Di origine incerta, il santuario di Santa Ana è il fulcro della devozione del quartiere La Coracha. Dalla documentazione si deduce che esso fu costruito nella seconda metà del XVIII secolo, e che il portale fu aggiunto nel 1840. 

È formato da un’unica navata e da una volta a botte con lunette. La pala dell’altare maggiore, che regge Santa Ana con la Vergine bambina, è della scuola di Antequera e risale al 1780. La Vergine delle Angustie con Cristo in grembo è attribuita allo scultore di Antequera Diego Márquez, del XVIII secolo.

Secondo la tradizione, nel luogo in cui si trova il santuario e in epoca precedente alle costruzioni del quartiere della Coracha c’era un piccolo oratorio dedicato a San José del Monte. Se la tradizione dice il vero, si spiega il nome di uno degli altari dell’attuale edificio.

Etiquetas

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.