ROCÍO-El Viso del Alcor

Siviglia ti fa innamorare

L’"Itinerario Castelli di Siviglia, incontro di culture" svela il prezioso patrimonio architettonico e storico di questi gioielli che ospitano molti comuni della provincia e rivelano al visitatore i resti viventi della storia distribuiti in tutta la geografia sivigliana.

Fin dall’epoca musulmana, la difesa di Al-Ándalus era un obiettivo primario, per cui si eressero castelli in fortificazioni situate in luoghi strategici. La maggior parte di essi ha alle spalle più di sei secoli. Testimoni del Medioevo, furono innalzati dal popolo arabo per difendersi dai cristiani che lottavano per la Reconquista.

Fin dall’epoca musulmana, la difesa di Al-Ándalus era un obiettivo primario, per cui si eressero castelli in fortificazioni situate in luoghi strategici. La maggior parte di essi ha alle spalle più di sei secoli. Testimoni del Medioevo, furono innalzati dal popolo arabo per difendersi dai cristiani che lottavano per la Reconquista.

Fin dall’epoca musulmana, la difesa di Al-Ándalus era un obiettivo primario, per cui si eressero castelli in fortificazioni situate in luoghi strategici. La maggior parte di essi ha alle spalle più di sei secoli. Testimoni del Medioevo, furono innalzati dal popolo arabo per difendersi dai cristiani che lottavano per la Reconquista.

Fin dall’epoca musulmana, la difesa di Al-Ándalus era un obiettivo primario, per cui si eressero castelli in fortificazioni situate in luoghi strategici. La maggior parte di essi ha alle spalle più di sei secoli. Testimoni del Medioevo, furono innalzati dal popolo arabo per difendersi dai cristiani che lottavano per la Reconquista.

È uno spazio multifunzionale progettato dall'architetto Aurelio Gómez Millán nel 1940, che segue un ampio elenco di usi (devozionale, didattico, funerario e ricreativo), ideato originariamente dal cardinale Pedro Segura Sáenz.

Antiche strutture olearie integrate nel centro abitato. Possiamo vedere quella di Resinas, del Marchese di Castellón del XVIII secolo e del Marchese della Motilla del XIX secolo. Quella di Resinas prende il nome dalla famiglia alla quale appartenne e le sue origini risalgono al 1705, secondo i registri comunali.