Écija Iglesia de los Descalzos

Siviglia, bella e diversa

Giorni prima della Pentecoste, la località vive il suo evento più grande con la Festa di Interesse Turistico dell’Andalusia ‘Villamanrique, Paso de Hermandades’, che rende la località il vero chilometro zero dei cammini rocieros, un pellegrinaggio ufficiale verso l’Eremo della Blanca Paloma.

In stile mudéjar, ricostruito su iniziativa dei duchi di Montpensier nel 1859 secondo un progetto attribuibile all’architetto Balbino Marrón. Composto da una sola navata, il retablo maggiore è barocco del XVIII secolo e possiede un quadro di Luis de Oñate nel quale è rappresentato San Ferdinando davanti alla Madonna.

Dichiarata festa d’interesse turistico dal 2008

Il 15 agosto si celebra la solenne Assunzione della Vergine. Questa giornata è la festa principale della Fratellanza.

Le Feste di Santiago, dichiarate Festa di Interesse Turistico dell’Andalusia, ruotano intorno al 25 luglio, ricorrenza del Santo Patrono della Spagna, con la verbena (sagra) popolare, il toro di fuoco, il proclama delle feste, la vigilia nella piazza del paese, la processione di Santiago Apostolo sul suo cavallo bianco e della Santissima Madonna Addolorata con i suoi attributi iconografici.

Il giorno della partenza dei carri da Gines a El Rocío rappresenta, senza dubbio, la festa più importante del comune, in grado di attrarre, ogni anno, una enorme quantità di gente, non solo della località stessa, ma di tutta la provincia e del resto dell'Andalusia, cosa particolarmente significativa se consideriamo che si tratta di un mercoledì feriale nel sivigliano.

Dichiarato nel 2018 Evento di Interesse Turistico dell'Andalusia, “Una Pará en Gines” (Una Sosta a Gines) è una fiera turistica di enorme rilevanza, che ruota attorno alla natura e alla grande tradizione del Rocío della località. Si celebra tra i mesi di settembre e ottobre, organizzata dalla Delegazione alle Festività del Comune di Gines.

Le sue origini risalgono al primo sabato di quaresima del 1990, quando la Confraternita del Rosario realizzò per la prima volta in solitaria questa Via Crucis e decise di rendere partecipi di quest’esperienza unica altre confraternite delle immediate vicinanze.