Mantecados

Siviglia, bella e diversa

Il Convento della Concezione delle Carmelitane Calzate fu fondato nel 1577 da Francisco Álvarez de Bohórquez e da sua moglie Catalina de Coria. La Prima Professione avvenne l'anno successivo e il Convento fu inaugurato nel 1580.

Appartenente all’Ordine di San Geronimo, si trova dal 1943 in calle Corredera, dopo la distruzione del suo originario convento.

Della sua unica cappella rettangolare è d’uopo citare la Pala d’Altare Maggiore con un’immagine della Madonna dell’Assunta del XVI secolo, una tela sul Miracolo della Moltiplicazione dei Pani e dei Pesci e un piccolo Crocifisso, entrambi del XVII secolo.

Il Vicolo delle Monache fa parte del convento delle Monache, fondato all'inizio del XVI secolo. Il Convento è costituito da un'unica navata, coperta da una volta a botte del XVII secolo. Il portale principale, fabbricato in pietra, è opera della fine del XVII secolo. È formato da un arco a tutto sesto, con coppie di colonne su entrambi i lati, con le statue di San Pietro e Paolo.

L'attuale chiesa di Santa Clara è quello che oggi rimane dell’antico convento dello stesso nome, un antico monastero di madri clarisse fondato nel 1498 dalle sorelle Juana ed Elvira González di Lucenilla e di Benjumea.

Convento di clausura di monache francescane dell’ordine di Santa Chiara. Fondato con l’autorizzazione del Papa Pio II e sotto la protezione della Duchessa di Arcos. È il convento femminile più antico di Carmona.

L’edificio presenta diversi stili di costruzione poiché i lavori durarono anni. È una bellissima combinazione del Mudéjar, del Rinascimento e del Barocco.

Il Convento di Santa Chiara di Alcalá de Guadaíra si trova in via Alcalá y Ortí, 39 ed è stato fondato nel 1597; a quanto pare, le prime occupazioni di questo Convento risalgono al XVI secolo, ad opera dell'Ordine delle Sorelle Povere di Santa Chiara, comunemente note come Clarisse.

Il Convento di Nostra Signora del Rosario di Arahal, comunemente noto come Convento delle Monache, fu un convento di clausura appartenuto alle Reverende Madri dell'Ordine Domenicano fino a giugno 2014, anno in cui entrò a far parte dell'Ordine dei Fratelli Francescani della Croce Bianca.