ROCÍO-El Viso del Alcor

Siviglia ti fa innamorare

La Sierra di Montellano, anche detta di San Pablo, alle cui falde è situato il centro abitato del paese, è una formazione di indole calcarea che può raggiungere i 600 m di altitudine, e che conserva una vegetazione spontanea di grande interesse per un municipio la cui superficie è occupata, per la maggior parte, da coltivazioni erbacee e uliveti.

La Sierra de la Jayona, nell'area territoriale di Guadalcanal appartenente al Parco Naturale Sierra Norte, è formata da ardesia e calcare cambiano, eroso durante l'orogenesi ercinica in direzione nord-est/sud-est come la vicina Sierra del Vento, separata da quella di Jayona da una profonda valle.

La Sierra del Pimpollar e la Sierra Padrona sono due formazioni di natura granitica adiacenti. Le strutture sono orientate a nord-ovest sud-est, come in tutta la Sierra Norte, e sono tra le più alte del Parco Naturale, circa 900 m.

La Sierra del Viento, situata sulla zona occidentale del municipio di Guadalcanal, si distingue per il fatto di comprendere la vetta più alta del Parco Naturale Sierra Norte di Siviglia.

La Sierra del Agua è situata a nord del Parco Naturale Sierra Norte e qui, come nella Sierra del Viento, sono situate le vette più alte della Sierra Norte. Il rilievo della Sierra del Agua, oltre a essere molto accidentato, dispone di pendii pronunciati che possono arrivare fino al 70%.

La ZEC Venta de las Navas appartiene al sottobacino Guadaquivir del Retortillo al Huesna. Geologicamente si caratterizza per scorrere su colline e montagne in rocce metamorfiche. Il luogo rientra nella categoria paesaggistica “Serranías” (zone montuose) all’interno dell’area paesaggistica Serranías di bassa montagna. 

La Sierra di Alanís è ubicata nel nord-est della provincia di Siviglia, dove il 100% della superficie dell’area appartiene al comune di Alanís, al confine con le province di Cordova e Badajoz.