Écija Iglesia de los Descalzos

Siviglia, bella e diversa

Doñana si estende in un'immensa pianura tra Siviglia e l'Oceano Atlantico. Sole, aria, acqua e fango sono i protagonisti per centinaia di chilometri lungo questo enorme bacino geologico disabitato, storia di un'Andalusia erosa, trasportata e sedimentata qui da milioni di anni.

Palazzo San Telmo fu costruito nel 1682 come sede del Collegio Seminario dell'Università di Mareantes. Nel 1849 divenne residenza dei Duchi di Montpensier i quali fecero completare la torre nord e commissionarono la costruzione della facciata del pied-à-terre, dell'ala est e del salone da ballo.

Il Guadalquivir apre un percorso di cultura e natura attraverso il nostro territorio. Attraversa da parte a parte la provincia sivigliana, tracciandone la spina dorsale.

Situato sulla Avenida de La Raza, il Centro di Interpretazione del Porto di Siviglia presenta un’esposizione permanente di 1.600 metri quadrati installata in due saloni, eredità dell’Esposizione Iberoamericana del 1929, appositamente strutturati. Il centro dispone di varie sale con contenuti che fanno riferimento al Porto di Siviglia e ai segnali marittimi.

La Torre del Oro è una torre di difesa del XIII secolo dalla quale veniva tesa una grossa catena che aveva la funzione di impedire il passaggio delle imbarcazioni nemiche.

Il ponte del Santísimo Cristo de la Expiración è un ponte urbano di Siviglia che attraversa il fiume Guadalquivir e che costituisce uno sbocco naturale della città verso Aljarafe e la provincia di Huelva. Fu costruito nel 1991.

È uno dei principali accessi alla zona nord dell'isola della Cartuja e si trova nelle vicinanze del Parco Scientifico e Tecnologico e al parco tematico Isla Mágica.

Gli ingegneri incaricati della progettazione furono Marcos Jesús Pantaleón e Juan José Arenas, anche in questo caso in vista della Expo '92.