Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Nostra Signora di Grazia e Convento di San Francesco

102
2

Questo convento situato sul colle di San Cristóbal fu fondato dal secondo marchese di Estepa, Juan Bautista Centurión, solo quattro anni dopo il Convento di Santa Clara.

Il convento che si può vedere sul colle oggi non è l’originale, poiché quello che esisteva anticamente fu distrutto nel 1835 quando i francescani lo abbandonarono come conseguenza della nota Legge sull’Esclaustrazione e lo Svincolo delle Proprietà di Mendizábal. Più tardi, a metà del secolo XIX, iniziarono i lavori del convento attuale, che si conclusero nel 1904.

Entrambi gli edifici, convento e chiesa, si trovano dove sorgeva l’antico santuario di San Cristóbal, donato purché il Santo e la Vergine di Grazia occupassero l’altare maggiore.

Oggi possiamo vedere una scultura di San Cristóbal a lato dell’entrata della chiesa, che ricorda la posizione originale.

All’esterno della chiesa possiamo ammirare il portale protobarocco e il frontone sovrastante, finito con un “azulejo”1 della Scuola Sivigliana con il motivo di San Francesco.

Degni di nota anche il campanile in stile neoclassico, a destra dell’accesso alla chiesa. Già all’interno possiamo vedere la statua di San Francesco di Assisi, attribuita allo scultore Luis Salvador Carmona, lo stesso autore di Nostro Padre Gesù Nazareno, scultura lignea che percorre la Via Crucis il Venerdì Santo per le strade di Estepa.

  1. Tipico ornamento dell'architettura portoghese e spagnola che consiste in una piastrella di ceramica con una superficie smaltata e decorata.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.