Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Centro di interpretazione Mudéjar Palacio de los Marqueses de la Algaba

3021
0

Il Palazzo dei Marchesi di Algaba - Centro Mudéjar offre la possibilità di accedere a uno dei grandi palazzi nobiliari di Siviglia situato nel cuore dell’ambiente della Calle Feria. Sottoposto a ristrutturazione nel periodo compreso tra il 1998 e il 2002, l’edificio rivela tutta la magnificenza tipica di un palazzo rinascimentale di elevato valore architettonico (XV secolo) dotato di imponente portale in stile gotico-mudéjar.

Con questo palazzo il Comune di Siviglia si cimentò nella sua prima grande sfida museale, con la presentazione di un’iniziativa pionieristica in Spagna; il già esistente centro di interpretazione di Teruel era infatti destinato esclusivamente a lavori di studio e di ricerca. Questo progetto museale si concentra in particolare sul mudéjar come elemento costante e come stile; durante la visita è possibile scoprire in forma molto didattica il fenomeno di ibridazione tra culture tipicamente ispano dovuto alla convivenza tra capomastri, orafi e maestri dell’artigianato che dominavano lo stile moresco e altri che propendevano per quello che al tempo era lo stile più “moderno”, ovvero il gotico, oppure più all’avanguardia, vale a dire includendo i primi accenni di linguaggio rinascimentale.

Vi sono esposti in totale 111 pezzi, di cui 20 provengono dalla collezione archeologica municipale che fin dal 1940 era depositata presso i magazzini del Museo Archeologico di Siviglia; vi si distinguono in particolare anfore mudéjar, timbri e suppellettili domestiche della stessa epoca, particolarmente pregiati. Il Museo delle arti e dei costumi popolari ha ceduto 19 piastrelle con cui si esemplificano perfettamente tecniche di lavorazione quali lavorazione con stampi, cloisonné (in Spagna denominato “cuerda seca”) e la posa di mattonelle su legno.

Il Museo delle belle arti di Siviglia ha gentilmente concesso un acquerello di Joaquín Guichot del 1872 in cui è raffigurata la facciata del Palazzo dei Marchesi Algaba, sottoposto a restauro per l’occasione a cura del Comune della città assieme ai cordoli decorati ceduti dall’Ente di gestione urbanistica.

La collezione è completata da 20 pezzi della collezione municipale a suo tempo custoditi nella Torre de don Fadrique de Santa Clara. 

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.