La provincia de Sevilla

La nostra provincia

Vita e paesaggio in una provincia diversa e monumentale

Coria del Río

8025
4

Coria del Río, incrocio di culture sul Guadalquivir

Se c’è una località cosmopolita in provincia di Siviglia, questa è senza dubbio Coria del Río. Durante la tua visita scoprirai la sua ricchezza storica, sempre legata al fiume Guadalquivir e alla coltivazione del riso. Qui fissò la sua residenza il padre dell’Andalusia, Blas Infante, oggi museo e monumento Bene di Interesse Culturale.

Dice la leggenda che l'apostolo Giacomo sbarcò qui per evangelizzare la Spagna. E che nel cuore del Medioevo arrivarono i vichinghi quando attaccarono la città di Siviglia. Ma il fatto più curioso successe nel XVII secolo, quando a Coria si stabilì una colonia di samurai. Non sorprenderti se noti qualche abitante di Coria dai tratti orientali o con il cognome Japón (Giappone). Ancora oggi si celebrano feste in onore a quel paese, come la Settimana Culturale Giapponese. L’ultima novità di questa eredità è stata la creazione del Sake di Coria, una bevanda originale a base di riso, che ora si prende tradizionalmente come dolce. 

Nel Parco di Carlos de Mesa e nel suo lungofiume potrai goderti il bellissimo paesaggio del Guadalquivir. In questo fiume si pesca un pesce tipico di Coria appartenente al genere Liza che potrai degustare in uno dei suoi ristoranti. Un altro piatto della gastronomia di Coria è il riso con il granchio. E devi assolutamente provare las orejitas de habas (orecchiette di fave), che non hanno le fave né sembrano delle orecchie. Sono il dolce tipico della località, realizzato con uova, zucchero e farina.  

Coria del Río è anche rociera. A maggio diventa passaggio obbligato lungo il fiume per molte confraternita che, attraverso il battello, evitano di entrare a Siviglia. Un vero avvenimento, tutto da vedere. 

Conosci questa località millenaria, porta della Marisma e incrocio di culture, che ti catturerà subito grazie al suo ambiente, alla sua gente e alle sue tradizioni. 


Come arrivare

Se arrivi in auto devi prendere la SE-30 e imboccare l’uscita 15A verso A-8058. 

Puoi anche attraversare il fiume Guadalquivir con la tua auto attraverso il traghetto di Coria che collega entrambe le rive. Si arriva dalla strada SE-3300.

In autobus: devi arrivare alla stazione di Plaza de Armas di Siviglia. Da qui, di giorno partono autobus diretti all’Aljarafe e alla Marisma con fermata a Coria del Río. 

In treno: se scendi alla stazione di San Bernardo di Siviglia puoi prendere la metropolitana fino alla fermata di San Juan Bajo. Da questo paese puoi prendere un autobus in direzione di Gelves, Coria del Río e La Puebla del Río.


Come muoversi

Coria del Río ti offre l’opportunità di camminare e goderti il lungofiume del Guadalquivir. Questa località è da vivere mentre ti perdi per le sue vie e scopri i suoi ristoranti, bar, monumenti...


Motivi per visitarla

  • Conosci la storia giapponese di Coria del Río. Desgusta il Sake, bevanda di riso di questo paese e celebra la sua Settimana Culturale Giapponese.
  • Visita il suo patrimonio monumentale dichiarato Bene di Interesse Culturale, come la Casa di Blas Infante, il padre dell’Andalusia, e il Museo della Regione Andalusia. 
  • A maggio goditi la Festa dell’Albur sulle rive del Guadalquivir e degusta la grande varietà di tapas elaborate con questo pesce appartenente al genere Liza e tipico di Coria. 
  • Prova le orejitas de habas, uno dei dolci più originali e tradizionali. 
  • Percorri l’Itinerario del Riso, del quale Coria fa parte insieme ad altre undici località. Qui è tipico il riso con il granchio. 
  • A luglio si celebra la Velá del Carmen e si aspetta l'arrivo della Madonna sul battello attraverso il fiume. 
  • Se ti piace il pellegrinaggio del Rocío, non perderti a maggio la traversata in barca lungo il Guadalquivir delle Confraternite. 
  • Durante la Settimana Santa, vedrai processioni tutti i giorni. È particolarmente famosa la domenica di Pasqua per l’incontro tra Gesù risorto e la Madonna della Solitudine.
  • A settembre hai un appuntamento con la Fiera di Coria del Río. È dichiarata di interesse turistico dell’Andalusia perché è una delle più antiche della provincia. 


Cosa visitare 

A Coria del Río sarai testimone dei suoi meravigliosi tramonti mentre passeggi nel Parco Carlos de Mesa. Nello stesso troverai il monumento a Hasekura Tsunenaga, un omaggio al samurai che fondò la comunità giapponese di Coria. Questa statua fu un regalo della città giapponese di Sendai per rappresentare l’unione di entrambe le culture. Se prosegui sul lungofiume troverai il battello, per pedoni e veicoli, che attraversa il fiume, consentendo di accorciare le distanze tra Siviglia e i paesi della Marisma. 

Dal Cerro di San Juan puoi ammirare un meraviglioso panorama del paese e allo stesso tempo visitare l’Eremo di San Juan Bautista dove si trova l’immagine più importante di Coria, il Cristo della Vera Cruz.  L’intero patrimonio di Coria è dichiarato dalla Regione Andalusia come Bene di Interesse Culturale. Spiccano la Parrocchia della Estrella, la Calle Cervantes con la sua piazza e la Chiesa della Soledad, il Museo della Regione e la Casa di Blas Infante. Qui visse il padre dell’Andalusia fino al suo arresto ed esecuzione nel 1936. 

Per conoscere l’eredità giapponese di Coria, devi visitare la Sala Tematica Virginio Carvajal Japón. Qui sono raccolti i documenti della colonia giapponese, così come strumenti e oggetti di questa cultura. 

Finisci il tuo giro in un ristorante di fronte al Guadalquivir, degustando una tapa di albur e un bicchiere di Sake di Coria. 


Luoghi da visitare

  1. Strada romana Vía Augusta
  2. Cerro di San Juan
  3. Chiesa di Santa María
  4. Eremo della Vera Cruz o San Juan Bautista
  5. Chiesa di Nuestra Señora de la Estrella
  6. Museo della Regione Andalusia e Casa di Blas Infante
  7. Casa Museo Sendai
  8. Sala Tematica Giapponese “Virginio Carvajal Japón”
  9. Giardini di Carlos Mesa e Statua di Hasekura Tsunenaga
  10. Spazio naturale di “El Brazo del Este”
  11. La Dehesa de la Atalaya


Dintorni

Coria del Río si trova a circa 16 chilometri da Siviglia. Situata sul margine destro del Guadalquivir, presenta un’ubicazione privilegiata, tra la Marisma e l’Aljarafe. Il suo municipio forma parte della zona umida protetta, Paraje Natural Brazo del Este. Dove predominano  il pollo sultano, la cicogna comune, l’airone rosso e la sgarza ciuffetto. 

Territorio
Guadalquivir-Doñana
Estensione
62.00 Km²
Altitudine
7.00 m
Nº abitanti
30.657
Download

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.