Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Casa Palazzo di Hernán Cortés

691
1

Edificio del XVI secolo, di proprietà del giudice sivigliano (consigliere del comune di Siviglia) Juan Rodríguez, e del quale restano pochi resti a causa delle tante modifiche realizzate.

Qui trascorse i suoi ultimi anni di vita, in alcune stanze restaurate di recente, Hernán Cortés. Una lapide davanti alla porta d’accesso alle stanze da lui occupate ricorda questo fatto storico: “Qui morì il grande conquistatore del Messico nel 1547”.

A metà del XIX secolo, la proprietà del palazzo passò ai Duchi di Montpensier, i quali realizzarono notevoli lavori di restauro, ampliamento e abbellimento sia all’interno che nei giardini.

A prima vista, il palazzo -in stile neomudéjar- sembra una fortezza, a giudicare dai suoi grossi muri in mattoni decorati con merli

Abbandonata e in rovina, questa mansione venne acquistata, restaurata e ampliata nel 1855 dai duchi di Montpensier, Antonio de Orleáns e Luisa Fernanda de Borbón i quali, stabilitisi presso il Palazzo di San Telmo di Siviglia, mantennero questo palazzo per il periodo primaverile e estivo.

Il destino volle che la figlia, María de las Mercedes de Orleáns, si sposasse con suo cugino, il re Alfonso XII, ricevendo come dote da parte dei genitori proprio il palazzo di Castilleja. Ecco come la casa diventò patrimonio reale.

Tuttavia, la morte della regina avvenuta cinque mesi dopo le nozze portò il Re ad allontanarsi per sempre da questi luoghi, lasciando successivamente il palazzo alla figlia maggiore, la Principessa delle Asturie.

Sono documentate due visite di Sua Altezza Reale, Isabel II, al palazzo reale, così come quelle del figlio Alfonso XII, e la defunta María de las Mercedes, madre di Juan Carlos I.

Nel settembre del 1899 arrivano a Siviglia le religiose dell’Istituto della Beata Vergine Maria, di origine irlandese -motivo per cui da allora furono conosciute con il nome di “Le Irlandesi”- le quali affittano questa casa direttamente alla regina María Cristina, e ricevendola in proprietà nel 1903. Oggi è una scuola del suddetto ordine.

Etiquetas

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.