Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Santiago

136
4

Si pensa che la sua costruzione avvenne nel XIV secolo, ai tempi del re Pietro I Il Crudele, ergendosi su un’antica moschea della quale si conserva ancora parte del minareto della sua torre. Nei secoli XV, XVI, XVIII viene nuovamente decorata con l'aggiunta di alcuni elementi. 

La chiesa in pietra e mattoni ha pianta basilicale con tre navate che terminano in absidi poligonali. Presenta un totale di tre porte di cui quella più interessante è il portale dell’ingresso, vicino al quale si alza la torre con base mudéjar. 

Gli altri due portali sono del XVIII secolo; uno di fronte all’altro, sono situati sui muri laterali. La porta d’accesso principale al tempio è quella che si trova sulla navata dell’Epistola, aperta sulla piazzetta di Santiago; sulla stessa è presenta un murale in ceramica che rappresenta il suo titolare, Santiago, nella Battaglia di Clavijo. Il retablo maggiore, in stile barocco, è presieduto dall’apostolo Santiago e dal re San Ferdinando.

Il retablo maggiore è attribuito a Bernardo Simón de Pineda e la Cappella di Gesù Nazareno risale al XV secolo.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.