Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Puerta de Córdoba

418
3

La Puerta de Córdoba se localiza en el extremo nordeste de Carmona, sobre una vaguada natural del Alcor. Antiguamente era una de las cuatro puertas de acceso a la ciudad. 

Construida en época romana, por ella pasaba la Vía Augusta, que atravesaba la ciudad desde la puerta de Córdoba a la de Sevilla a través del Cardo Máximo. 

La Puerta de Córdoba si trova all’estremità nord orientale di Carmona, su una depressione naturale dell’Alcor, e una volta era una delle quattro porte d’accesso alla città. 

Costruita in epoca romana, vi passava la Via Augusta che attraversava la città dalla Puerta de Córdoba alla Puerta de Sevlilla tramite il Cardo Máximo. 

Dalla forma simile a un arco di trionfo, presentava un ampio vano centrale per il traffico su ruote, fiancheggiato da due archi più piccoli pedonali, successivamente chiusi. In epoca romana la porta presentava due piani, raddoppiando la sua attuale altezza, e le sue torri avevano due corpi in più che ne triplicavano l’altezza. Fin dall'epoca romana sono stati numerosi i restauri che hanno portato alla fisionomia attuale.

Nell’intradosso del vano principale si trova un’interessante tela del diciottesimo secolo che rappresenta la Madonna della Grazia, patrona della città.

Con le ultime ricerche archeologiche, realizzate prima del restauro, si è scoperto che le due porte più piccole, ai lati di quella principale, chiuse nel II secolo a causa dell’instabilità politica, si trovano oggi all’interno delle case addossate, trasformandola nell’unica porta romana a tre archi, con carattere difensivo, esistente nella penisola iberica.

BIC dichiarato dal 1985 (BOE del 29 giugno 1985)

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.