Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Nostra Signora Addolorata

211
1

Nel 1731, un gruppo di ragazzi era solito uscire in strada cantando il rosario "più per divertimento puerile, che per devozione...". A loro cominciarono ad unirsi persone, fino a costituire la fratellanza dei Serviti, il cui frutto architettonico è la Chiesa di Nostra Signora Addolorata.

Costituisce un unicum nel Barocco di Utrera, in quanto ci troviamo dinanzi ad una bella chiesa settecentesca di forma circolare, con cappelle tra i contrafforti del muro e coperta da una grande cupola. Il senso circolare del tempio maggiore è rimarcato da una Via Crucis pittorica che inizia e si conclude nella pala dell'altare maggiore, sviluppandosi, le sue stazioni, lungo le cappelle.

All'interno ci sono dipinti e sculture come il Cristo delle Acque, della seconda metà del XVI secolo, San Michele Arcangelo e la Pietà dell’Altare Maggiore. Ancora più interessante è il quadro raffigurante Sant'Antonio da Padova, un dipinto ad olio di Francisco Pacheco datato 1599, anno in cui sarebbe nato il suo allievo e genero, Velázquez.

Nel 1877, Sant’Angela della Croce, fondatrice delle Sorelle della Croce, si trasferì a Utrera, dove fondò la prima casa filiale del suo ordine, donata dal marchese di Casa Ulloa, addossata alla cappella dell’Addolorata, e dove continuano ad abitare, prendendosi cura con devozione della Chiesa dell’Addolorata.

Orario

Dalle 19:00 h alle 20:30 h.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.